LUGANO REBELS: UNA SQUADRA UNA FAMIGLIA

Quando decidiamo di dedicarci a uno sport dobbiamo innanzitutto scegliere se praticarne uno individuale o di gruppo. Per prendere la scelta dobbiamo chiederci: “Quali sono i miei punti di forza e di debolezza? Cosa mi appassiona? Cosa cerco?”. Negli sport di squadra l’atleta deve essere in grado di stabilire con i compagni le migliori relazioni possibili, per questo la collaborazione, lo spirito di competizione e il senso di appartenenza sono alcune delle qualità essenziali.

La scelta in Svizzera, quando si parla di sport di squadra, di solito ricade sul Calcio o sull’Hockey ma il Football Americano è lo sport di squadra per eccellenza. Ogni team infatti è formato a sua volta da 3 set di giocatori che si alternano nel corso della partita. Come abbiamo già descritto nel primo Blog, la squadra si compone di: difesa, attacco e special team. Questa suddivisione dei giocatori comporta che alcuni di loro non scendano mai in campo assieme e che ci siano allenatori diversi per ogni settore della squadra. Nonostante ciò, comune è l’obiettivo, collettivi sono gli sforzi per raggiungerlo e ogni giocatore si identifica come componente di un’unica grande squadra. Sui campi di football americano si schierano molti ruoli differenti e i giocatori si contraddistinguono per una grande varietà di corporature. Mai come in questo sport infatti, varietà è sinonimo di forza. Ogni ruolo ha il suo compito ed i compiti sono poco sovrapponibili. La squadra dev’essere come una macchina ben oleata in cui ogni giocatore fa la sua parte in perfetta sincronia con gli altri membri. 

Marko Cupic, Lineman dei Lugano Rebels, spiega che la squadra è diventata per lui come una grande famiglia: “Condividere l’obiettivo di vincere e di migliorarsi porta a una conoscenza profonda di se stessi e delle persone che scendono in campo con te. Bisogna imparare a riconoscere come si muove il tuo compagno, come si comporta quando è in difficoltà; bisogna saper leggere le espressioni del suo volto per capire se e come intervenire”. Marko fa parte della squadra da 5 anni e racconta che “Alcuni dei momenti più belli sono i viaggi di ritorno dalle trasferte. Che si abbia vinto o che si abbia perso, sei con la tua squadra e questo è quello che conta. I compagni diventano amici anche fuori dal campo. I legami si consolidano con cene, feste e vacanze assieme”. Questo è lo spirito dei Lugano Rebels, una squadra dentro e fuori dal campo.